Situato in una posizione strategica, l’Hotel Diecimare è un ottimo punto d’appoggio, di relax e di ristoro per coloro che desiderano visitare le località tra le più rinomate del territorio campano. L’Hotel si trova, inoltre, a pochi passi dal Parco Naturale Diecimare, un’area naturale protetta dove è possibile fare passeggiate e stare a contatto con la natura, scorgendo qua e là diverse specie di flora e di fauna.
 

Cava de’ Tirreni. Borgo Scacciaventi e Badia della SS. Trinità: In questa graziosa cittadina, è possibile passeggiare lungo il corso caratterizzato dai portici e pieno di negozi, fino ad arrivare al Borgo Scacciaventi, antico nucleo commerciale in epoca medievale di questa città, un tempo chiamata “Marcina”. Da visitare l’Abbazia della SS. Trinità risalente al 1011 e il suo complesso:  la Cappella dei SS. Padri Cavensi, la Grotta di Sant’Alferio, le Antiche Cappelle con altari del XI secolo, il Chiostro romanico, l’Antica e la Nuova Sala Capitolare, la Cappella di San Germano, le Catacombe, il Cimitero Longobardo e il  Museo .

 Facciata ingresso abbazia benedettina
 campania costiera amalfitana Salerno e la Costiera Amalfitana: La città di Salerno, capoluogo di provincia, è caratterizzata dalla presenza del porto, da cui partono con frequenza traghetti che hanno come destinazione le isole campane (e non solo) e i borghi della Costiera Amalfitana. Da non perdere il Castello di Arechi situato sul colle Bonadies, (dal quale si apre una veduta spettacolare che spazia dalla Penisola Sorrentina alla Costiera Cilentana) e il Duomo di epoca normanna e dedicato a San Matteo, patrono della città. La Costiera Amalfitana ha come fulcro la città di Amalfi, che conferisce appunto il nome a questo lungo tratto di costa e dove è possibile visitare il Complesso del Duomo risalente al XII secolo, con il Chiostro del Paradiso, la Cattedrale, il Museo del Crocifisso e la Cripta di Sant’Andrea; il Museo degli Antichi Arsenali e il Museo della Carta. Vale la pena, poi, fermarsi a visitare anche gli altri borghi della Costiera, come Vietri sul Mare, Cetara, Maiori, Minori, Ravello, Atrani, e tanti altri ancora.
 

Pompei. Santuario e Scavi Archeologici: Pompei è conosciuta nel mondo soprattutto per i suoi scavi archeologici, dichiarati “Patrimonio Mondiale dell’Umanità” dall’Unesco nel 1997, che hanno portato alla luce l’antica città sommersa dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.

 

pompei1-1[11]

 images  

Vesuvio: Questo vulcano esplosivo in stato di quiescenza dal 1944, situato nel territorio dell’omonimo Parco Nazionale istituito nel 1995, è meta preferita da tanti turisti che desiderano visitare fare trekking lungo le sue pendici e percorrere i suoi numerosi sentieri, entrando in contatto con la sua ricca flora e fauna.

 

Paestum: Antica città della Magna Grecia, dichiarata anch’essa “Patrimonio Mondiale dell’Umanità” dall’Unesco nel 1998, è famosa per la sua area archeologica con i suoi tre templi di ordine dorico straordinariamente conservati e considerati esempi unici dell’architettura magno-greca, la cinta muraria, il Foro e le antiche abitazioni. E’ stato istituito un importante Museo per conservare i reperti rinvenuti, i più celebri provenienti dalla cosiddetta Tomba del Tuffatore (480-470 a.C.), esempio unicodi pittura greca di età classica e della Magna Grecia

 PAESTUM-notte
 

 

Appuntamenti in città:

Festa di Monte Castello nel Centro Storico e su Montecastello. Periodo: Giugno.

Disfida dei Trombonieri nello stadio comunale “Simonetta Lamberti”. Periodo: Inizio Luglio.

Festa di Sant’Anna nella frazione di Sant’Anna all’Oliveto. Periodo: 16-26 Luglio.

Presepe Vivente nell’Antico Borgo Case Trezza nella frazione di Sant’Anna all’Oliveto. Periodo: Natalizio.